emblema della citta´ Nový Bydžov

Nový Bydžov

Originalmente una citta´ reale menzionata gia´ nel 1305. La citta´ fu fondata lungo il fiume di Cidlina nel modo regolarissimo, che dimostra un´unicita´ rispetto all´urbanismo medievale. La citta´ faceva parte di proprieta´ di diversi signori: i Vartenberg (1325), i Pernštejn (1516) e i Valdštejn (1548). Nel 1569 Nový Bydžov si riscatto´ dalla sudditanza e divenne una citta´ di dote reale. Tra gli anni 1751 - 1784 era il capoluogo della regione Bydžovský, che si estendeva dalle montagne di Krkonoše (Vrchlabí, Jilemnice, Nová Paka, Jičín, Hořice, Nový Bydžov, Chlumec nad Cidlinou, Poděbrady) fino a Sadská. Per motivi del posizionamento il capoluogo fu trasferito a Jičín (1784), ma la vecchia denominazione della regione rimane fino all´anno 1850. Nový Bydžov quindi teneva l´amministrazione dal 1850 al 1960, ma anche dopo questa data la citta´ rimane un centro amministrativo naturale di tutta la zona.

Il centro della citta´ e´ composto da una piazza dalla quale escono quattro vie principali ed otto vie secondarie. ll centro e´ naturalmente tutelato per i suoi monumenti. Dagli inizi del secolo XIVo vi si e´ conservata una Chiesa gotica di San Lorenzo. Una dominante della piazza e´ il comune costruito nello stile novo-gotico (1865) e un gruppo di statue attorno alla colonna mariana. Nella parte del sud della citta´ (dietro le mura) si trova un cimitero ebreo (1520), il quale considerato il terzo piu´ antico in tutta la Cechia.

Le collezioni del Museo comunale hanno un valore importante dal punto di vista artigianale-artistico. Si trovano in un edificio dello stile liberty della ex banca (ad esempio: i quadri di Petr Bransl e le statue di Václav Kudera-Křapík). La galleria locale rappresenta piu´ di due cento artisti figurativi dei secoli XIXo e XXo.

Nový Bydžov e´ la citta´ nativa di moltissime personalita´ tipo: Marek Bydžovský di Florentino (rettore dell´universita´ Carlo, importante filosofo, storico), Josef Němec (patriota ceco e marito della scrittrice Božena Němcová, mecenate dell´educazione ceca e di cultura), Alois Turek e molti altri.

Visita virtuale

rop eu